Edizione 2009 con Assisi

Scrive il sindaco di Assisi Claudio Ricci

Claudio Ricci

Claudio Ricci

E’ con l’arrivo dei “Re Magi” che il Natale “assume la pienezza dei significati”, simbolo del Mondo intero che riconosce, nel “bambino”, l’arrivo di Gesù.
La “tradizione vivente” dei Re Magi, che trova la sua mirabile rappresentazione nel Presepe, ha avuto, nelle numerose edizioni di “Viva la Befana”, l’esempio di come una Comunità possa coniugare religiosità, tradizione e cultura popolare.
Roma, con via della Conciliazione che si “affaccia” in Piazza San Pietro, ospiterà Assisi, nell’edizione di “Viva la Befana 2009”, anno in cui la città Serafica celebra l’VIII° dalla nascita del francescanesimo (Papa Innocenzo III che “approva” la Regola) e il VII° dall’arrivo di Giotto, da cui nasce “l’arte pittorica occidentale”.
Assisi rappresenterà i suoi valori spirituali, culturali (importante Municipio in epoca romana e noto, dal Medio Evo, per S. Francesco e S. Chiara), le tradizioni, le emozioni di un “luogo dell’anima” a cui la storia ha assegnato un ruolo importante.
Sarà un “cammino di colori, suoni e valori” che si concluderà con l’offerta dei doni al Papa, rinnovando lo storico legame fra “Assisi e il Papato”.
Certamente qualche “apocrifa” Befana si vede nel giorno dell’Epifania ma l’importante è, ancora oggi, “riconoscere la nascita del bambino Gesù nell’altro” che incontriamo ogni giorno, riconoscerlo in chi ci chiede un piccolo aiuto, è li che, anche oggi, i Re Magi arrivano per l’Epifania.
Auspico che le “ali di folla”, che usualmente accolgono il corteo verso San Pietro, si trasformino in un “esercito della Pace” lungo le complesse vie del Mondo.

Grazie a tutti per l’impegno e l’accoglienza riservata ad Assisi.    

Categories : Viva la Befana 2009


No comments yet.

Sorry, the comment form is closed at this time.